L’ultima notizia è che in Europa sta sbarcando in grande stile Rocket Lawyer, società americana specializzata in consulenza legale informatizzata e a basso costo. In Spagna e Francia lo sbarco è già avvenuto, l’Italia seguirà a breve. Rocket Lawyer è nata una decina d’anni fa negli Usa, dove fattura 20 milioni di dollari l’anno grazie a una piattaforma governata da algoritmi in grado di dare risposte legali alle domande più frequenti dei cittadini comuni.


I vantaggi, rispetto a un avvocato tradizionale, sono il prezzo e la velocità. Una consulenza di Rocket Lawyer costa 40 dollari (disponibile anche un abbonamento annuale, ancora più scontato). Il bello è che il sistema sa valutare quando il quesito non può essere risolto da un algoritmo: in tal caso propone l’assistenza di uno o più legali disponibili nella zona dove risiede il cliente. Ovvio che non ci sarà mai un robot in grado di sostituire un avvocato e risolvere i problemi più complessi. 

 

FONTE: Milano Finanza