Mutui in ripresa (+1,7%) con i tassi ai minimi storici (2%).

 

A novembre sono diminuite le sofferenze nette del sistema bancario, mentre si è confermata una ripresa del mercato totale dei mutui. A dicembre i tassi di interesse per prestiti alle famiglie finalizzati all’acquisto di abitazioni fanno registrare un nuovo minimo storico, mentre prosegue la crescita degli impieghi a famiglie e imprese. È questo il quadro che emerge dal bollettino mensile dell’Abi, l’associazione bancaria italiana.


Nel dettaglio, a fine 2016 l’ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.807,7 miliardi è nettamente superiore, di quasi 132 miliardi, all’ammontare complessivo della raccolta da clientela, 1.676,1 miliardi di euro.


Dai dati di dicembre, ha sottolineato l’Abi, emerge che i prestiti a famiglie e imprese sono in crescita su base annua del +1,4%, in accelerazione rispetto al +0,8% del mese precedente, confermando la prosecuzione del miglioramento della dinamica dello stock dei finanziamenti. 

 

Dalla fine del 2007, prima dell’inizio della crisi, ad oggi la raccolta da clientela è cresciuta da 1.513 a 1.676,1 miliardi, segnando un aumento, in valore assoluto, di oltre 163 miliardi.

 

FONTE: Italia Oggi