Home   /  Fidejussioni

POLIZZE CAUZIONI - FIDEJUSSIONI

Le garanzie fidejussorie assicurative, anche conosciute come polizze cauzioni, costituiscono una forma di garanzia particolarmente vantaggiosa per gli operatori economici. Queste sono infatti riconosciute come valide sia dagli enti pubblici sia da soggetti privati ed assunte a fronte di obbligazioni di legge ovvero di contratto.

Futuro Assifin grazie all'esperienza maturata, unita all'elevato grado di professionalità, propone ai suoi clienti la migliore soluzione alle differenti tipologie di problemi legati all'emissione di polizze cauzioni e fidejussioni.

 

Questi i prodotti:

 

Polizze ex dlgs 163/2006:

 

CAUZIONI APPALTI PUBBLICI

Il sistema delle cauzioni negli appalti pubblici assume un ruolo preminente e fondamentale per la tutela dell'interesse pubblico.

 

Per questo motivo il legislatore ha sempre riservato a questa disciplina una particolare attenzione.

Come noto il D.lgs 12 aprile 2006, n. 163 (cd. Codice dei Contratti) ha disciplinato in un unico corpus normativo le varie disposizioni in materia di appalti pubblici di lavori, servizi e forniture. Il Codice ha peraltro riconfermato la distinzione tra le garanzie e la coperture assicurative richieste per la fase di aggiudicazione e quelle per la fase di esecuzione dell'appalto.

 

Per gli appalti di lavori, servizi e forniture, quindi, durante la fase di aggiudicazione dell'appalto, i concorrenti a norma dell'art. 75 del D.Lgs. 163/2006 dovranno corredare l'offerta di una cauzione pari al due per cento dell'importo indicato nel bando di gara o nella lettera di invito. Scopo di questa fideiussione (nota come cauzione provvisoria) è quello di garantire la serietà e la congruenza dell'offerta e, quindi, di evitare che per fatto riconducibile all'affidatario non si giunga alla sottoscrizione del contratto. Solo, quindi, al momento della stipula del contratto si procederà al suo svincolo (art. 75 comma 8).

 

La fideiussione provvisoria può essere, a scelta del concorrente:

 

- bancaria

- assicurativa

- rilasciata dagli intermediari finanziari

 

Questa garanzia, con validità di almeno centottanta giorni dalla data di presentazione dell'offerta, deve prevedere la sua operatività entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante (Art. 75 comma 3 del Codice dei contratti e art. 100 Dpr. 554/1999).

 

Con l'offerta, inoltre, il concorrente dovrà presentare l'impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia per l'esecuzione del contratto, nel caso in cui risultasse affidatario. Una volta individuato l'esecutore del contratto e svincolata la cauzione provvisoria, il vincitore dovrà costituire una garanzia fideiussoria pari al 10 per cento dell'importo contrattuale (la cauzione definitiva) ai sensi dell'art. 113 del D.Lgs. 163/2006. E' dovuta a garanzia della corretta esecuzione dell'appalto, e quindi a copertura degli oneri per il mancato od inesatto adempimento (art. 113 comma 5).

Il comma 3 prevede una particolare modalità di svincolo della cauzione, che avviene in maniera progressiva a misura dell'avanzamento dell'esecuzione dell'appalto.

 

In sostanza, lo svincolo è automatico ad ogni stato di avanzamento lavori, nel limite massimo del 75 per cento dell'iniziale importo garantito, senza che vi sia la necessità di un esplicito benestare da parte della stazione appaltante.

 

La cauzione definitiva cessa di avere effetto alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione o comunque decorsi dodici mesi dalla data di ultimazione dei lavori risultante dal relativo certificato (art. 113 comma 5 ed art. 101 Dpr 554/1999). A norma dell'art. 40 comma 7 del codice, le imprese che possiedono la certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000, possono beneficiare di una riduzione del 50% sia della cauzione provvisoria che della definitiva.

Per i soli appalti pubblici di lavori, l'art. 129 del Codice dei contratti prevede alcune garanzie assicurative aggiuntive.

L'impresa esecutrice dei lavori, infatti, è obbligata a stipulare una polizza assicurativa che tenga indenni le stazioni appaltanti da tutti i rischi di esecuzione da qualsiasi causa determinati e che preveda anche una garanzia di responsabilità civile per danni a terzi nell'esecuzione dei lavori (Art. 129 comma 1 del Codice dei contratti ed art. 103 Dpr. 554/1999).

 

Il secondo comma dell'art. 129 prevede inoltre per alcuni appalti di lavori, l'obbligo di costituire una polizza indennitaria decennale a copertura dei rischi di rovina totale o parziale dell'opera ovvero dei rischi derivanti da gravi difetti costruttivi (si veda anche l'art. 104 Dpr 554/1999).

In ultima analisi, il terzo comma dell'art. 129 rinvia al regolamento (previsto dall'art. 5 del codice dei contratti) per l'istituzione di un sistema di garanzia globale per gli appalti di lavori di importo superiore ai cento milioni di euro.

 

Quanto alle garanzie richieste per gli appalti di servizi di progettazione, l'art. 111 del codice dei contratti prevede esclusivamente una polizza di responsabilità civile professionale per i rischi derivanti dallo svolgimento delle attività di progettazione, per tutta la durata dei lavori e sino alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio (si veda anche l'art. 105 Dpr 554/1999).

FIDEJUSSIONI

LA FIDEIUSSIONE esisteva già in epoca romana (fideiussio), come garanzia personale di una promessa assunta col modello della verborum obligatio che rendeva l'obbligazione solidale a prescindere fra debitore e garante. L' articolo 1936 del Codice Civile recita: "La fideiussione si costituisce mediante un contratto col quale un terzo si obbliga personalmente verso il creditore, garantendo l'obbligazione altrui."

 

FIDEIUSSIONI BANCARIE: le Fideiussioni Bancarie sono crediti di firma, all'’interno di limiti di credito che la banca mette a disposizione di chi ne fa richiesta. La banca, attraverso il credito di firma non presta denaro, ma si impegna a prestare la sua copertura per conto dei debiti o degli obblighi del richiedente. In concreto, attraverso la stipula di un contratto di garanzia sulla somma a debito, la banca fa da garante ad un debitore. La fideiussione, è sempre subordinata a un debito giuridicamente valido che viene contratto da colui che ne fa richiesta nei confronti del beneficiario, supponendo che non vi sia altra maniera per risolvere un contratto di fideiussione fuorché l'avvenuto pagamento della somma richiesta in prestito o finanziamento, sia essa estinta dal debitore o dal fideiussore. Se alla banca durante il periodo di validità della fideiussione non viene richiesto di onorare il pagamento, essa provvederà allo storno dopo la scadenza o la restituzione. L'’importo della commissione per le fideiussioni bancarie e' in ogni caso variabile a seconda degli istituti, ed anche nello stesso istituto bancario esso può variare per durata contrattuale, per solvibilità del richiedente o per altre garanzie eventuali. La fideiussione bancaria può essere di tipo solidale oppure con beneficio d'escussione. Nel caso sia solidale, il garante si obbliga per il pagamento dello stesso ammontare del debito principale; nel caso sia con beneficio d’escussione invece, il garante è tenuto all'adempimento soltanto di ciò che resta dopo l'escussione del debitore garantito. Il creditore, ha infine l'onere di richiedere l'adempimento prima al debitore garantito e soltanto dopo il suo rifiuto può orientarsi nei confronti del fideiussore.

 

FIDEIUSSIONI ASSICURATIVE: come le Fideiussioni Bancarie, anche le Fideiussioni Assicurative servono come ulteriore garanzia a tutela di chi eroga somme in prestito. Conosciute anche come “polizze fideiussorie”, rappresentano un impegno di firma attraverso cui il fideiussore (società assicurativa o finanziaria erogante), su richiesta e nell'interesse del proprio cliente garantisce ad un terzo l’adempimento di una determinata obbligazione. La fideiussione assicurativa consente l’apertura di crediti o l’erogazione di somme in prestito, spesso venendo utilizzata anche come ulteriore garanzia di pagamento per accendere mutui, oppure utilizzata in luogo della cauzione per contratti di locazione, in modo che i locatori siano tutelati da mancati pagamenti, provvedendo la fideiussione a coprire la rimanenza dei canoni insoluti entro la scadenza contrattuale.
 

FIDEIUSSIONI FINANZIARIE: ricorrere ad una Fideiussione Finanziaria fornisce il vantaggio di poter utilizzare questo strumento di garanzia senza dover immobilizzare denaro. Attualmente le società finanziarie sono molto attente al rilascio di fideiussioni e di cauzioni e la loro analisi sul Cliente/Contraente è molto approfondita, accompagnata da verifiche incrociate su banche dati.

 

FIDEIUSSIONI CONFIDI: i Confidi (Consorzi di Garanzia Collettiva dei Fidi) sono organismi con struttura cooperativa o consortile esercitanti in forma mutualistica attività di garanzia collettiva dei finanziamenti a favore delle imprese socie o consorziate. Punto di contatto tra le banche e le imprese, possono fornire ad entrambi benefici, giacche' il loro intervento si configura nell’ottica di ridurre il rischio bancario. Con l'intervento del nuovo partner infatti, la banca può soddisfare la sua clientela concedendole una linea di credito superiore, essendo in grado di condividere il rischio con un altro soggetto gia' operante sul mercato in grado di valutare la solidita' dell’imprenditore. I Confidi semplificano l'accesso al credito bancario delle piccole e medie imprese mediante rilascio da parte dei vari organismi associativi di specifiche garanzie, aumentando il potere contrattuale delle imprese richiedenti i finanziamenti. Dietro preliminare analisi di affidamento, i Confidi attribuiscono all'impresa richiedente una garanzia (che può arrivare anche fino ad elevate percentuali) sul finanziamento richiesto, il che consente all'impresa consorziata di accedere con maggiore facilità ai finanziamenti bancari. La garanzia Confidi può essere utilizzata per linee di credito ordinarie a breve ed a medio termine ed anche per linee di credito straordinarie. La copertura finanziaria è sopratutto fornita dal deposito di un fondo in denaro e altre attività finanziarie da parte delle imprese aderenti ai Confidi.

 

TIPOLOGIE DI FIDEJUSSIONI

Gare di Appalto • Concessioni, Autorizzazioni all'esercizio di attività • Compravendita di immobili • Rimborsi importi IVA • Erogazione di Contributi Pubblici • Garanzie di Pagamento (rateizzazione imposte e contributi) • Energie Rinnovabili (realizzazione impianto e ripristino ambientale) • Fideiussioni ingresso di Stranieri • Cauzioni per Beneficiari Pubblici • Cauzioni per Concessioni Pubbliche • Fideiussioni fra Privati e/o Aziende • Fideiussioni per Locazioni Commerciali • Fideiussioni Legge 210, Articolo 122 • Cauzioni per l'apertura di Agenzie Viaggi • Cauzioni per l'iscrizione Albo Spedizionieri • Cauzioni per l'anticipazione di Contributi • Cauzioni per l'adempimento di Contributi • Cauzioni per l'anticipazione Contributi Paesi in Via di Sviluppo • Cauzioni per il Recupero Ambientale • Cauzioni per la Raccolta e lo Smaltimento dei Rifiuti • Cauzioni per le ricevitorie Totocalcio e Superenalotto • Cauzioni per la Corresponsione di Penalità • Cauzioni per il rilascio di Concessioni Edilizie • Cauzioni per opere di Urbanizzazione • Cauzioni per contratti Esattoriali • Compravendita Immobiliare • Permuta Immobiliare • Locazione di Immobili • Depositi pecuniari di Locazione • Contratti di Appalto fra Privati • Leasing Immobiliari e Immobiliari • Mutuo Ipotecario/Mutuo Edilizio • Fornitura continuativa di Beni • Prestazioni continuative di Servizi • Appalti fra Privati e fra Aziende • Contratti di concessione di Prodotti Petroliferi • Contratti di concessione di Autoveicoli • Forniture di Gas Metano • Fideiussioni Promissory Notes Internazionali • Cauzioni per Appalti all’Estero (Bid Bonds, Money Retainances Bonds, Advance Payment Bonds, Maintenance Bonds, Performance Bonds) • Finanziamenti assistiti da Garanzie Reali • Revocatorie • Fallimentari • Revoche di Ipoteca • Cancellazioni di Ipoteca • Concordato Preventivo • Concordato Fallimentare • Dissequestro di Beni • Cauzioni Giudiziali • Garanzie Cauzionali previste dal Codice Civile • Anticipazioni ad Organizzazioni non Governative di contributi previsti per Programmi di Cooperazione a favore di Paesi in via di Sviluppo

Pre-Finanziamenti di Studi e Progetti CEE • Provvedimenti Cautelativi • Concessioni per provvedimenti d’Urgenza, di Provvisoria Esecutività di decreti ingiuntivi opposti • Sospensioni dell’Esecuzione • Finanziamenti Agevolati • Polizze per Rimborsi IRPEF • Prestiti d'Onore a favore di Comuni • Fideiussioni Demaniali • Fideiussioni ex L. 218 a favore degli Uffici delle Imposte Dirette • Fideiussioni a copertura di Franchigia • Dichiarazioni di Capacita' Finanziaria ed Affidamento sotto varie forme tecniche • Fideiussioni Personali per Contratti di lavoro e Divisioni Asse Ereditario •Contratti di Formazione a favore del Ministero del Lavoro • Contratti di Formazione regionali a favore di Regioni • Patti Territoriali a favore del Ministero del Tesoro • Garanzia sulla Qualita' del Prodotto • Autoimprenditorialità • Contributi Regioni • Prestito Partecipativo • Rilancio Aree Industriali • Subentro in Agricoltura • Garanzia Globale • Cessione Crediti Inesigibili • Finanza Strutturata • Avalli • Altre Tipologie di Contratti